di Tommaso Vicarelli

Pochi giorni fa il Presidente Putin ha inaugurato il ponte di 12 chilometri Крымиский Мост che collega il Krasnodar Krai, nel distretto federale della Russia meridionale, alla penisola di Crimea. Il presidente della Federazione Russa lo ha fatto nel migliore dei modi; è arrivato all’inizio del ponte sulla sponda continentale vestito in modo casual, ha salutato gli addetti ai lavori, è montato su un camion e lo ha guidato conducendo una lunga carovana di altri mezzi che erano stati impiegati durante la costruzione del ponte, ed è arrivato in Crimea dove lo aspettava la restante parte degli operai per concludere l’inaugurazione. Al grido di “два берега одну страну” (che  tradotto in italiano significa due sponde una nazione) il presidente di una superpotenza mondiale come la Russia ha inaugurato una importante e strategica infrastruttura come il Крымиский Мост insieme agli operai che lo hanno costituito (VIDEO Inaugurazione del Крымиский Мост https://www.youtube.com/watch?v=jTmy_w9dUSs). Dopo aver visto quelle belle immagini viene in mente una associazione inevitabile: l’inaugurazione del tunnel del San Gottardo tra il nord Italia e la Svizzera. Questa importante infrastruttura è stata celebrata a livello internazionale come il fiore all’occhiello dell’ingegneria dell’Europa occidentale, peccato che per l’inaugurazione sia stata organizzata una cerimonia di tipo massonico – satanico. In questa cerimonia in pieno stile Rosemary’s Baby veniva celebrato l’avvento di Satana sulla Terra mediante rappresentazioni esoteriche piuttosto esplicite e terrificanti (VIDEO che speiga passo per passo la cerimonia https://www.youtube.com/watch?v=UlbOeGyaG2g ed articolo di Blondet: https://www.maurizioblondet.it/gottardo-consacrato-satana/). Poi i grandi soloni UE si domandano il perché di questa “ondata populista” in Europa che ammicca sempre più alla Russia di Putin e mette sempre più in discussione le basi dell’UE. Semplice nel primo esempio abbiamo una società sana basata su tre valori fondamentali quali: identità, sovranità e tradizione. Nel secondo caso una unione di burocrati europei elitari i quali disprezzano le persone comuni, amano la decadenza e praticano riti esoterici in pieno contrasto con la fondamenta cristiane europee.